Fragilità capillare: come prevenirla?

fragilità capillare

La fragilità capillare è un disturbo molto diffuso, soprattutto tra le donne. Ma in cosa consiste questo problema, quali sono i suoi sintomi principali, e sopratutto, in che modo si può prevenire la rottura dei capillari? Vediamolo insieme in questo articolo.

Cos’è la fragilità capillare?

Intorno al tema della fragilità capillare esiste un bel po’ di confusione, e l’intento di questo articolo è per l’appunto quello di fare un po’ di luce a riguardo. In Medicina questo disturbo viene chiamato porpora, la quale viene definita a sua volta petecchiale nel caso in cui gli ematomi siano inferiori ai 3 millimetri, ed ecchimotica nel caso in cui le macchie abbiano misure superiori. La fragilità capillare si presenta per l’appunto con la comparsa di macchie emorragiche puntiformi di diverse estensioni su varie parti del corpo, anche se va detto che le aree più colpite sono gli arti inferiori e il viso. Tali ematomi compaiono come conseguenza della rottura dei più piccoli vasi sanguigni, ovvero i capillari, con conseguenti sanguinamenti – per quanto contenuti – sottocutanei.

Non si sta parlando di una patologia pericolosa, anche se va detto che, in certi casi, la porpora è il sintomo di problemi più importanti, come per esempio l’ipertensione, la carenza grave di vitamina C o dei difetti collegati alla coagulazione.

Quali sono le cause della porpora?

I fattori che portano alla fragilità capillare sono tanti e differenti. Nella maggior parte dei casi la porpora ha un’evidente predisposizione genetica, alla quale si sommano di caso in caso dei deficit nutrizionali, l’obesità, l’eccessiva esposizione al sole, lo stress, una vita sedentaria o patologie come ipersurrenalismo, la sindrome di Ehlers-Danlos e via dicendo. Eccezion fatta per questi ultimi casi, il trattamento della fragilità capillare consiste in linea generale in una serie di modifiche della dieta e dello stile di vita. Scopriamo quali!

Come prevenire la porpora

  • Per prevenire la fragilità capillare è prima di tutto necessario fare il pieno di vitamina C, la quale è particolarmente presente in ortaggi come i cavoli e i broccoli e in frutti come gli agrumi e i kiwi;
  • Altra vitamina fondamentale per rinforzare i capillari è la vitamina E, che si può trovare in dosi massicce nelle olive, nelle arachidi, nel mais, nelle noci e nelle verdure a foglia verde;
  • Per prevenire la rottura dei capillari è necessario, per quanto possibile, evitare quei piccoli traumi che sono alla base della loro formazione, eliminando dalla nostra quotidianità tutti gli urti ‘evitabili’;
  • Per tenere a bada la porpora sulle gambe sono utili dei massaggi leggeri, soprattutto a livello delle cosce;
  • Il collagene è amico dei capillari, e per questo non si dovrebbe mai fare a meno di sedano, cime di rapa e spinaci, i quali ne stimolano la produzione;
  • Lo sport non traumatico è l’alleato principale per combattere la fragilità capillare: il divano, invece, è in questo caso il peggior nemico!
  • Gli abiti troppo stretti possono peggiorare la situazione, e per questo i pantaloni eccessivamente aderenti dovrebbero essere eliminati dal guardaroba da chi ha problemi di porpora;
  • I flavonoidi, contenuti negli agrumi, nel tè verde, nel cioccolato e in altri alimenti golosi come i frutti di bosco, ci aiutano a mantenere ben elastici i capillari, rendendoli parallelamente più resistenti:
  • Per prevenire la fragilità capillare ci possono aiutare degli infusi mirati, come quelli al biancospino, ideali per migliorare la circolazione;
  • Per arginare gli ematomi già presenti, invece, le creme alla calendula disponibili in farmacia sono perfette.
Francesco Youfarma

About Francesco Youfarma

Youfarma nasce da un’idea del dott. Giorgio Izzo Gualandi,che affiancato da un team giovane e dinamico, ha aggiunto l’innovazione del web alla antica e solida tradizione della farmacia.