I pannoloni per adulti sono detraibili?

Per combattere con successo l’incontinenza negli adulti è necessario munirsi dei migliori prodotti, così da poter vivere con serenità un disagio che, in assenza di pannoloni per adulti, potrebbe arrivare ad abbassare concretamente la qualità della vita di chi si ritrova a dover fronteggiare questo problema. Dai pannoloni a mutandina per anziani agli assorbenti mini per l’incontinenza urinaria, passando da quello rettangolari e i modelli pants, le migliori marche propongono un’ampia gamma di prodotti in grado di eliminare i più fastidiosi effetti dell’incontinenza nell’adulto e nell’anziano, e garantire così un normale proseguimento della loro vita sociale: morbidi, confortevoli, ipoallergenici, dermatologicamente testati, ultra-assorbenti e dotati di una speciale tecnologia antiodore, i pannoloni per adulti possono davvero fare la differenza.

Esistono delle agevolazioni per l’acquisto di prodotti per l’incontinenza?

I prodotti per l’incontinenza adulti non sono solamente utili, anzi, in molti casi sono indispensabili: proprio per questo in molti si domandano se i pannoloni per incontinenti possano essere annoverati tra le spese mediche detraibili. La domanda infatti sorge spontanea, visto che, così come descritto dal Decreto Ministeriale n.332 del 27/08/1999 sulle norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale, i pannoloni sono riconosciuti come dei mezzi ausiliari di un organo carente o menomato della sua funzionalità.

Sì, i pannoloni per adulti sono detraibili

Il dubbio sulla reale detraibilità dei pannoloni per adulti nasce solitamente dal fatto che questi prodotti per l’incontinenza vengono talvolta venduti anche all’infuori delle normali farmacie. Tale canale di vendita alternativo, però, non cancella la natura sanitaria di questa specifica spesa. I pannoloni per incontinenti, dunque, possono essere considerati a tutti gli effetti come dei prodotti sanitari detraibili. A confermarlo è una circolare del Ministero delle Finanze, ovvero la numero 25 del 6 febbraio 1997, dove si chiarisce a chiare lettere che, in caso di dubbi nell’inserire o meno un prodotto tra i prodotti farmaceutici detraibili così come elencati nell’articolo 15 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR), era necessario fare riferimento agli specifici provvedimenti pubblicati dal Ministero della Sanità, il quale, come anticipato, ha riconosciuto gli ausili per incontinenti tra le prestazioni per l’assistenza protesica.

Come si detrae la spesa per i prodotti per l’incontinenza?

Ma cosa bisogna fare, dunque, per poter effettivamente detrarre tale spesa? É molto semplice: è sufficiente farsi rilasciare la certificazione fiscale regolarmente emessa dal rivenditore commerciale, sia essa uno scontrino o un altro tipo di certificazione recante la descrizione del prodotto acquistato. In ogni caso, ovviamente, tale documentazione deve essere accompagnata dalla relativa prescrizione del medico oppure, in alternativa, una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, nella quale si dichiara la necessità per la quale è stato acquistato, in questo caso, il prodotto per l’incontinenza. Va inoltre sottolineato che la sottoscrizione, laddove non autenticata, può essere presentata dal contribuente agli uffici richiedenti insieme ad una copia della carta d’identità del sottoscrittore.

Acquistare pannoloni per adulti online

I pannoloni per adulti, dunque, costituiscono una spesa detraibile, e del resto non poteva essere altrimenti: in Italia sono più di 5 milioni le persone che soffrono di incontinenza, disturbo che, seppur caratterizzato da una gravità variabile, mina la dignità e tende a deprimere chi ne è vittima. L’unica arma è per l’appunto costituita dai prodotti di qualità per l’incontinenza, per i quali, vista l’alta frequenza di utilizzo, è del tutto naturale cercare una forma di agevolazione.

Il nostro consiglio per vivere serenamente la quotidianità anche in caso di incontinenza è dunque quello di fare la scorta di prodotti per l’incontinenza, approfittando delle nostre migliori offerte, ricordandosi di richiedere in un secondo tempo la detrazione per questi particolari dispositivi medici.

Tra i prodotti più acquistati dai nostri clienti ecco quali ti consiglio:

L’elenco dei dispositivi medici detraibili

E infine, ecco una regola generale per capire quali dispositivi medici sono effettivamente detraibili: in linea di massima, gran parte dei prodotti medici di uso più comune marchiati Ce, dalle soluzioni per le lenti a contatto fino ai test di gravidanza, sono suscettibili di agevolazioni. In caso di dubbi, però, la via più veloce è quella costituita dal portale del Ministero della Salute, che elenca nel dettaglio tutti i dispositivi detraibili.

Francesco Youfarma

About Francesco Youfarma

Youfarma nasce da un’idea del dott. Giorgio Izzo Gualandi,che affiancato da un team giovane e dinamico, ha aggiunto l’innovazione del web alla antica e solida tradizione della farmacia.