Come si fa richiesta alla ASL per i pannoloni per anziani?

L’incontinenza, ovvero l’incapacità di trattenere i bisogni fisiologici, è un disturbo molto frequente: ne soffrono circa 5 milioni di italiani, costituiti nel 60% dei casi di donne. Quando si parla dei prodotti per l’incontinenza si è soliti usare il termine ‘pannoloni per anziani‘, anche se va sottolineato che questa condizione può riguardare ogni fascia d’età, con maggiore frequenza dai 40 anni in poi. In presenza di questo disagio, dotarsi dei necessari dispositivi medici è indispensabile: essi permettono infatti di condurre una vita del tutto normale, assorbendo i liquidi e garantendo un alto livello di comfort. E c’è di più: per eliminare ogni livello di imbarazzo, ed evitare quindi che chi si trova ad avere a che fare con la incontinenza limiti la propria vita sociale, i più moderni pannoloni per anziani hanno una speciale tecnologia antiodore che elimina sul nascere ogni possibilità di disagio.

Il Servizio Sanitario Nazionale fornisce gratuitamente i pannoloni per anziani

I pannoloni per anziani sono dei dispositivi medici con un’alta frequenza di utilizzo. Questo comporta dunque molto spesso la necessità di acquistare grandi quantità di prodotti per l’incontinenza negli adulti, il che può risultare particolarmente gravoso. Fortunatamente, però, tutti gli iscritti al Servizio Sanitario Nazionale hanno il diritto di ricevere gratuitamente i propri pannoloni per adulti.

Le norme che stabiliscono la fornitura gratuita

Dal punto di vista normativo, la legge è molto chiara relativamente al diritto di ricevere gratuitamente i pannoloni per anziani: tutto parte dal Nomenclatore Protesico il quale nel 1999, con il Decreto del Ministero della Sanità numero 332, ha definito nel dettaglio quali sono i prodotti per incontinenza che possono essere consegnati. Non solo, nella medesima normativa vengono indicati i tempi di consegna, che devono avvenire in non più di 5 giorni dall’avvenuta autorizzazione da parte dell’ASL, nonché i quantitativi massimi, fissati in 120 o 150 dispositivi assorbenti, a seconda della tipologia. A fare maggiore chiarezza è poi arrivato nel 2001 il Decreto del Ministero della Sanità numero 321, con il quale sono stati specificati gli aventi diritto: i pannoloni per anziani sono un diritto inalienabile di chiunque sia affetto da incontinenza stabilizzata.

Come si può fare richiesta alla ASL dei pannoloni per anziani

Va sottolineato che il medesimo Decreto ministeriale del 2001 delinea l’iter da seguire per ricevere in modo gratuito i pannoloni per anziani: ci deve essere infatti la prescrizione di uno specialista del Servizio Sanitario Nazionale, seguita dall‘autorizzazione dell’ASL, la quale organizza di conseguenza delle consegne frazionate. Nonostante queste disposizioni uniformi e chiare inizialo, vanno evidenziate delle grosse differenze a livello regionale: in certe regioni infatti il massimo dei pannoloni per anziani distribuiti a livello mensile è minore alla cifra indicata dal legislatore, mentre altrove la consegna, invece di essere a domicilio, è effettuata unicamente in farmacia. In alcune regioni, inoltre, la prescrizione dei prodotti per l’incontinenza nell’adulto viene affidata al semplice medico di famiglia, e non più, come prescritto, ad uno specialista.

Le differenze a livello regionale

La situazione per quanto riguarda la fornitura gratuita di pannoloni per anziani da parte dell’ASL, per ora, è dunque tutt’altro che omogenea. In linea di massima, comunque, il primo passo è quello di essere in possesso di una diagnosi di incontinenza stabilizzata, da parte di uno specialista oppure, in taluni casi, dello stesso medico di famiglia. A questa deve fare seguito una prescrizione che va inoltrata all’ASL unitamente alla richiesta di fornitura dei pannoloni per anziani. Non va assolutamente dimenticato, inoltre, che la richiesta di fornitura va rinnovata annualmente con una nuova prescrizione medica.

Le famiglie sborsano 283,1 milioni di euro in prodotti per l’incontinenza adulti

Stando ad uno studio condotto dal Centro di Ricerche sulla Gestione dell’Assistenza Sanitaria e Sociale sulla situazione dell’assistenza sanitaria alle persone che soffrono di incontinenza, il Servizio Sanitario Nazionale spende 355,1 milioni di euro per le forniture di pannoloni per anziani. Le famiglie, dal canto loro, si fanno carico del restante 44% non coperto, ovvero di 283,1 milioni di euro.

Tra i prodotti più acquistati dai nostri clienti ecco quali ti consiglio, a seconda delle tue esigenze:

Francesco Youfarma

About Francesco Youfarma

Youfarma nasce da un’idea del dott. Giorgio Izzo Gualandi,che affiancato da un team giovane e dinamico, ha aggiunto l’innovazione del web alla antica e solida tradizione della farmacia.