Scottature solari: i rimedi

In spiaggia, in montagna, in piscina o al parco: d’estate le scottature solari sono sempre dietro l’angolo. L’importante, ovviamente, sarebbe prevenire attentamente queste irritazioni, usando le apposite protezioni solari, evitando di esporsi al sole nelle ore centrali della giornata e coprendo saggiamente le parti più esposte durante le ore più calde. Molto spesso, però, più che altro per dimenticanza o per distrazione, si finisce per scottarsi la schiena, le spalle, il collo o le gambe. E lì, in presenza di scottature o di eritemi, iniziano i dolori, dovuti per l’appunto dall’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti. Solitamente i sintomi compaiono dopo circa 6 – 10 ore, quando la pelle si mostra decisamente rossa o peggio ancora cosparsa di bolle e di vescicole, con una grande sensibilità al tatto.

Ma cosa si può fare per curare una scottatura solare in fretta, così da eliminare questo fastidio? L’obiettivo è quello di ristabilire in fretta l’equilibrio della pelle, così da non provare più dolore a ogni sfregamento sui vestiti e a ogni contatto! Vediamo come fare!

I rimedi contro le scottature solari

Di cure per le scottature solari ne esistono davvero molte. Nessuna di queste, ovviamente, può eliminare il problema in un batter d’occhio. Ciononostante, combinare alcuni di questi rimedi può certamente portare un grande sollievo.

Prima di tutto, va sottolineato che la pelle scottata – anche solo leggermente – dal sole è una pelle disidratata. Ecco dunque che è indispensabile, dopo l’esposizione prolungata, idratarla con una crema doposole dall’azione lenitiva, capace di restituire il sollievo ricercato. È molto importante provvedere anche all’idratazione ‘dall’interno’, bevendo molta acqua.

Indubbiamente, in caso di esposizione prolungata al sole e pelle irritata, una doccia fredda può lenire il dolore – una doccia calda, al contrario, sarebbe del tutto insostenibile in questo casi. Usciti dalla doccia, la pelle va asciugata con un panno soffice, evitando assolutamente sfregamenti. Per eliminare la sensazione di calore che contraddistingue le bruciature solari è possibile avvolgere le parti interessate con dei panni inumiditi con dell’acqua fredda, nonché accendere un ventilatore nella stanza per dare del sollievo: in ogni caso, questi ultimi due rimedi non potranno che dare un conforto momentaneo.

Esistono inoltre molti rimedi naturali che possono aiutare la guarigione dalle scottature solari. Tra questi vi è per esempio l’aloe vera – non a caso tra gli ingredienti fondamentali delle principali creme dopo sole – che vanta un effetto idratante e disinfettante. Per la cura delle scottature più leggeri e localizzate si possono inoltre usare degli impacchi – rigorosamente freddi – di calendula e di camomilla. Anche l’alimentazione, ovviamente, può aiutare: il nostro organismo in questi casi ha bisogno di antiossidanti e di vitamine (C ed E), e quindi di frutta e di verdura; non possono poi mancare gli alimenti ricchi di beta-carotene.

É ovviamente da evitare la reiterata esposizione al sole: fino a quando tutti i sintomi saranno scomparsi e la pelle sarà ritornata forte, infatti, i raggi ultravioletti devono essere mantenuti lontani. É fondamentale dunque coprire le parti scottate e stare all’ombra, continuando a idratare la pelle con delle creme nutrienti per accelerare il processo di guarigione.

In caso di eritemi solari particolarmente dolorosi, può essere d’aiuto l’assunzione di un antidolorifico; va comunque detto che, se la scottatura è estesa e importante, non si deve escludere un consulto medico.

Su Youfarma.it trovi tutti i doposole ideali alla tua pelle

Francesco Youfarma

About Francesco Youfarma

Youfarma nasce da un’idea del dott. Giorgio Izzo Gualandi,che affiancato da un team giovane e dinamico, ha aggiunto l’innovazione del web alla antica e solida tradizione della farmacia.